Zone ambientali a Parigi

Zone ambientali a Parigi

Parigi è stata la prima città francese a introdurre le zone ambientali. Ciò non deve sorprendere: come per altri paesi europei, in Francia è sempre la capitale a dare l'esempio che poi altre città seguiranno.

 

 Le zone ambientali a Parigi sono attive solo dal lunedì al venerdì

Parigi aveva già in passato adottato misure per limitare il traffico cittadino, ridurre l’inquinamento acustico e migliorare la qualità dell’aria. Da settembre 2015, autobus e camion di peso superiore alle 3,5 tonnellate e con data di fabbricazione precedente al primo ottobre 2001 non possono più entrare in città. Questo divieto è valido tutti i giorni della settimana, dalle 8 alle 20.

Il divieto è stato poi esteso nel 2016 a tutti i veicoli fabbricati prima del 1997 e ai motocicli fabbricati prima del 2000. Tali veicoli non raggiungono neanche il sesto livello, il grado più basso del bollino ambientale. Ci sono, infatti, sei gradi di bollino ambientale in Francia. Il primo grado è riservato ai veicoli elettrici. I diversi tipi di bollino ambientale vengono descritti alla sezione Tipi di bollino ambientale.

Validità delle zone ambientali a Parigi

Autobus di categoria M2 e M3, e camion di categoria N2 e M3

Tutti i giorni dalle 8 alle 20

Autoveicoli M1, N1 e motocicli

Dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 20

Se si ha intenzione di recarsi in Francia con un proprio autoveicolo, è utile tenere a mente che l’obbligo del bollino per zone ambientali vale solo dal lunedì al venerdì.

 

A partire dal primo febbraio 2017 le zone ambientali riguardano anche i guidatori stranieri

Non è ancora chiaro in che modo Parigi, e la Francia in generale, imporranno l’obbligo di rispettare le zone ambientali. In Germania, ad esempio, si tende inizialmente a limitare il divieto di ingresso solo ai veicoli più inquinanti e obsoleti, per poi progressivamente estendere il divieto fino a consentire l’accesso esclusivamente ai veicoli più ecologici.

L'obbligo di esporre l’adesivo ambientale sul parabrezza per accedere alle zone ambientali è valido anche per i veicoli stranieri a partire dal primo febbraio 2017, senza eccezione.

Sanzioni di 68 euro

Parigi sta prendendo molto seriamente l’implementazione delle zone ambientali. A testimoniarlo è l’entità delle sanzioni comminate ai guidatori che infrangono l’obbligo di esporre l’adesivo ambientale sul parabrezza. Mentre all’inizio la polizia si limitava ad avvertire i guidatori, da gennaio 2017 sono state inflitte numerose pesanti multe. Se si accede a una zona ambientale sprovvisti del corretto bollino ambientale si rischiano sanzioni fino a 68 euro. Acquistare l’adesivo ambientale conviene indubbiamente anche perché la sua validità è illimitata e potrai sfruttarlo su tutto il territorio francese.

 

La mappa delle zone ambientali in Parigi

More information about environmental zones in Grenoble here.

Viaggerai In Francia In Automobile?

Procurati Crit’Air per Parigi, Grenoble e altre città. Consegna gratuita entro 14 giorni.